Il Palazzo Farnese di Roma

Stampa

di Giacomo Mazzuoli

Clicca sull'immagine per corrispondere con l'autore

Il camerino


  Presentazione
  Storia
  Appartamento dei Borbone
  Camera del cardinale
  La galleria
  Sala di Ercole
  Sala fasti farnesiani


  
Questa piccola stanza fu la prima ad essere affidata ad Annibale Carracci per essere decorata dal Cardinale Odoardo Farnese nel 1595. 
 



Affresco al centro del soffitto del Camerino che rappresenta un gruppo di iris con la scritta in greco: “Mi accresco per virtý divina” . E’ interessante il riferimento botanico che identifica l’iris come origine del giglio farnesiano.

 
 

 
Perseo uccide Medusa

Il Carracci, invece di realizzare dei normali stucchi a rilievo, come era consuetudine dell’epoca, fece degli stucchi dipinti raffigurando pampini intrecciati a ghirlande con in mezzo fauni, satiri ed amorini. 
 

  Il ciclo degli affreschi Ť legato al mito greco di Ercole, Ulisse e Perseo con una tematica che vuole simboleggiare il trionfo della virtý sul vizio.

 

 
Ulisse si fa legare all’albero della nave per resistere al canto delle sirene
 

Le foto di questo servizio sono tratte dal volume: Roma, Palazzo Farnese, Ambasciata di Francia.
Editore Franco Maria Ricci 2000

TORNA SU