Nella ricorrenza del 50° dalla sua ordinazione a sacerdote, i nostri migliori auguri ed un ringraziamento per la sua opera nella nostra comunità.

Don Lucio Luzzi

  Don Lucio Luzzi è nato ad Acquapendente il 16 settembre 1930, penultimo di sette figli, ha frequentato per cinque anni il ginnasio nel Seminario di Acquapendente, poi tre anni di liceo e quattro anni di teologia nel Pontificio Seminario regionale di La Quercia a Viterbo.
  E' stato ordinato sacerdote nella Basilica Cattedrale S.Sepolcro di Acquapendente il 27 Giugno 1954. Dal 1954 al 1960 è vice parroco di Onano (VT) dove concorre, insieme con il parroco don Giulio Martella, alla ricostruzione della Chiesa parrocchiale S.Croce distrutta dai bombardamenti della II^ Guerra Modiale.
  Il 16 giugno 1960 viene trasferito a Canino come vice parroco della Chiesa Collegiata, subito dopo, per incarico di Mons. Boccadoro, provvede al completamento del restauro della Chiesa del Suffragio, che in questo modo potrà essere riaperta ai fedeli.
  La sua opera continuò, riuscendo a realizzare, con una baracca donata dall'Ente Maremma, una Chiesa provvisoria nel quartiere di Vallecchia che fu benedetta dal vescovo Boccadoro la sera del 31 Dicembre 1965 con il titolo di Santa Maria della Neve e della quale, nella stessa occasione, ne fu nominato parroco. Fin dal 1960 pose inizio al completamento del complesso di edifici e strutture che si trovavano attorno alla Chiesa di Santa Maria della Neve, ovvero la casa dove andò ad abitare (che poi divenne parrocchiale), la palestra ed un campo di calcio che fu subito chiamato "il campetto di don Lucio" e dove generazioni di giovani hanno tirato i loro calci ad un pallone.
  L'attenzione verso i giovani è sempre stata la caratteristica della sua missione nella nostra comunità, nel 1961 ideò la Pasqua dello Sportivo (soltanto anni dopo si diede avvio in campo nazionale ai Giochi della Gioventù), manifestazione che divenne il traguardo per tutti gli sportivi caninesi e così per oltre venti anni. Come non ricordare poi la sua idea di dividere il paese in Contrade che si sfidavano annualmente con i Giochi ed il Palio delle Contrade.
   La sua opera più importante è stata la realizzazione del progetto che prevedeva la costruzione di una nuova Chiesa parrocchiale in Vallecchia, che divenne realtà dopo la cessione gratuita del terreno da parte dell'avv. Mario Brenciaglia. Un ardito e moderno progetto dell'Architetto Orseolo Fasolo dell'Università di Roma, realizzato dalla locale impresa Marcoaldi Luigi, in cui predomina il tufo e il  legno di ulivo, portato a termine grazie al solo contributo dei cittadini caninesi, che fu consacrata da mons. Luigi Boccadoro il 1 Maggio 1973. Per tutto questo, ma non soltanto, ringraziamo don Lucio e gli facciamo gli auguri per il proseguio del suo lavoro.

 
 

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano