Conformismo alienante

Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'http://am1.activemeter.com/webtracker/track.html?method=track&pid=7715&java=0'
There was a problem loading image 'http://am1.activemeter.com/webtracker/track.html?method=track&pid=7715&java=0'
Altro problema che si pongono gli osservatori più attenti della situazione, dal punto di vista della vita cristiana è il conformismo che segna quasi ogni manifestazione del pensiero e dello stile comportamentale di oggi.
Image

  Se conformarsi al modo di pensare, parlare e vivere degli altri, fosse sotto l'insegna della carità fraterna, nel senso di non creare ad essi frizioni o ferite con la nostra vicinanza, sarebbe una virtù, anzi un lodevole impegno di seguire Cristo che, per salvare gli uomini, “prese forma” umana, cioè si conformò al nostro modo di essere, esclusa la colpa, per poterci agganciare al suo e renderci graditi al Padre.
Ma non è proprio così. Per conformismo s'intende, oggigiorno, uno stile di vita costituito da pigrizia mentale, che rinuncia a `rinnovare se stesso sotto lo stimolo dello Spirito, per imitare gli altri, spesso il peggio, di quanto si osserva negli altri. Strano davvero che, in epoche di soppressione delle libertà individuali, emergevano coscienze nobili, disposte a pagare di persona opinioni e scelte difformi da ogni imposizione; mentre, al contrario, in questa nostra di libertà ad oltranza, ci si lasci pianificare nel modo di pensare, parlare, vestirsi, e perfino mangiare e bere...
Di pensare: determinatasi un'opinione pubblica, tutti l'accettano, senza chiedersi chi l'abbia creata e per quali interessi...
Di parlare: per 3/ 4 mesi una manciata di termini pruriginosi, sfornati da giornalisti scarsi d'idee, ma non di fantasia, imperversano in conversazioni di ogni tipo.
Di vestirsi: non soltanto ragazze in cerca di marito, ma anche giovanotti super adulti e uomini con ampia cravatta a ventola, pantaloni, lisi, semi sdruciti e, magari un orecchino unisex all'orecchio .
Di alimentarsi: passerà ai posteri, a nostra vergogna, la storia della mucca pazza, dell'aviaria e altre ilarità, create da interessi economici a livello globale.
T la risonanza che ogni tipo di rinuncia al discernimento personale, comporta nelle vie della sequela di Cristo. Se ci si allinea col mondo, prima o poi ci si trova in difficoltà con Lui. Se si accettano acriticamente idee e preferenze diffuse da mass media, su qualsiasi versante, si finisce di accettare anche quelle contro la fede. Il cristiano autentico è stato, fin dall'origine, un anticonformista, come lo è il Vangelo, inteso come richiamo alla `conversione', o più chiaramente, al `cambiamento di rotta'. Paolo è chiarissimo: " Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi, rinnovando la vostra mente..." (Rm. 12, 2). Sottolineate quelle due voci verbali: non con- formatevi, ma tris - formatevi. In tutte e e due c'è di mezzo la forma: quella del mondo da non accettare e quella della mente sotto l'azione dello Spirito, da accogliere e incentivare.
Impegno del cristiano di oggi: Rifiutare ogni allineamento conformista, per conservare piena libertà di aderire a Cristo e all'insegnamento della Sua Chiesa.
 

Per ulteriori approfondimenti su tematiche religioso – culturali puoi consultare il sito www.viedellospirito.it


Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano