Ottobre Missionario 2010

 
Padre Vincenzo Bordo ci invia le sue riflessioni dalla sua Missione in Corea
Padre Vincenzo Bordo

 

  La vita e’ bella. Si, e’ proprio bella anche quando… Prende le mie mani e me le stringe forte…vuole parlare, desidera sfogarsi ma solo lacrime escono dal suo cuore. Pianto e silenzio inondano il nostro muto dialogo. Anch’io taccio raccogliendo nel mio animo quelle lacrime amare piene di dolore. Poi, dopo lunghi ed interminabili minuti inizia dicendo: “Ho sbagliatto tutto. La mia vita e’ insudiciata. Sento di fare ribrezzo a me stessa. D

a quando, 10 anni fa, ancora infante sono stata portata in un orfanatrofio e li abbandonata a me stessa, sono entrata nel giro della prostituzione. Da quel momento la mia vita e’ precipitata in un baratro senza fine sempre piu’ nero, oscuro e turpe. Neanche Dio mi puo’ perdonare…lui cosi’ Bello, Puro, lassu’ nel candido cielo”. L’ascolto a lungo poi ricambiando quella stretta di mano con delicatezza ed amore, le dico:”No. Tu sei misteriosamente immersa nel Regno di Dio. Si’, perche’ il Regno di Dio, ci dice Gesu’, e’ simile ad un tesoro nascosto in un campo’ (Mt.13,44). Quindi Dio non e’ solo la’ nel cielo ma e’ anche ‘sotto terra’.

Poi un tesoro nascosto sotto il fango non è ne’ bello ne’ pulito. E’ imbrattato ed insozzato. Si’, dentro e’ prezioso e stupendo ma quella cassa che lo contiene e’ infangata e piena di incrostazioni. Non so se il tuo corpo e’ sporco e deplorevole ma quelle tue lacrime sono gemme pure e belle che mi dicono che tu, sorella mia, non sei lontana dal Regno di Dio”. Ascoltando quelle frasi un timido sorriso apparve su quelle giovani labbra mentre continuava a ripeteva a se stessa:” Ma allora la mia vita non e’ finita? Dio mi ama e non e’ lontano da me?”. “Si’, sorella mia -le ripeto sicuro delle mie affermazioni- la vita e’ bella perche’ il Regno di Dio e’ tanto vicino a noi da essere presente anche nel terreno su cui camminiamo. E’ bello essere sacerdoti e dare speranza a tutti annunciando che il Regno di Dio non e’ solo nel lontano e cristallino cielo ma e’ anche, come un tesoro nascosto ‘sotto terra’. La vita e’ bella. Si, e’ proprio bella anche quando…

Un uomo mi si avvicina e mi chiede di parlare. Inizia a raccontarmi la sua dolorosa vicenda :” A 46 anni ero un dirigente di un' importante fabbrica. Quando nel 1998 e’ arrivata la grande crisi economica l’impresa ha cominciato a tagliare drasticamente posti di lavoro per risparmiare sui costi di produzione. Ed io all’improvviso mi sono trovato senza lavoro con due figli da mantenere. Ho reaggito a quella dura situazione facendo di tutto: portiere di notte, lavascale, consegna dei giornali , parcheggiatore, lavapiatti…tutti lavori precari, stagionali che duravano troppo poco. Lentamente il mio fisico ed il mio spirito si sono infiacchiti: delusioni, amarezze, liti in famiglia perche’ cio’ che portavo a casa non era mai abbastanza per tirare avanti la famiglia. Ho cominciato a bere; a consolarmi con l’acol e piano piano sono sprofondato, senza rendermene conto, nell’abisso …. freddo e gelido dell’alcol ed ora non trovo il modo di risalire questo baratro. Ho perso la mia famiglia, la mia dignita’ e Dio stesso che una volta amavo e nel quale credevo fortemente”. “No fratello mio -lo riprendo con amore- Dio vive con te anche in questa dolorosa esperienza di vita.

Il Regno di Dio, ci dice Gesu’, e’ simile ad una rete gettata nel mare che prende pesci di ogni tipo’ (Mt.13,47). Il mare e’ opaco e tetro nei suoi fondali ci sono pesci buoni e pesci cattivi proprio come nel tuo cuore ora. La’ in quel tuo animo oscuro e tenebroso c’e’ presente il Regno di Dio”. “Ma io pensavo di essere tanto lontano dal Regno di Dio, che esso fosse solo in cielo lontano da me…” “La vita e’ bella fratello mio perche’ l’amore di Dio ci accompagna anche nei momenti piu’ disperati e tristi dell’esistenza umana. Il Regno di Dio e’ la con noi anche quando, come una pesante rete, sprofondiamo nell’abbisso tetro dell’esistenza. E’ bello essere consacrati a Dio ed annunciare a tutti che il Regno di Dio e’ come una rete gettata nelle gelide acque del fosco e freddo mare della vita; nelle profondita’ oscure ed impenetrabili della nostra personalità. Anche li’ lo possiamo incontrare ed amare. La vita e’ bella. Si, e’ proprio bella anche quando… come missionario vado in giro per i viottoli, le strade, i crocicchi e le piazze in cerca “dell’uomo secolarizzato dei nostri giorni” al quale non basta piu’ vivere su questa terra volgendo continuamente lo sguardo verso l’incantevole cielo aspettando e sognando un mondo piu’ giusto e migliore: il serafico Paradiso che un giorno lontano verra’, ma prenderlo per mano e’ ricordargli che il Regno di Dio con Gesu’ si e’ fatto carne e vive ed e’ presente in mezzo a noi oggi.

Esso abbraccia tutte le dimensioni della nostra gioiosa, esaltante ma anche povera e miserabile esistenza. E’ una Dimensione vicina ad ognuno perche’ e’ come un ‘tesoro nascosto’ ed e’ quindi sottoterra; perche’ esso, e’ come ‘una rete gettata nel freddo mare’ ed e’ anche nella tenebrosa esperienza della depressione, della solitudine; esso e’ anche nell’ambiguita’ della vita dove il bene ed il male crescono insieme (Mt.13,24), nella gioia di un ‘figlio ritrovato’ (Lc.15,11) nell’allegria degli amici che fanno festa (Lc.15,6) E’ bello essere missionario ed indicare a tutti i segni della presenza di Dio e del suo Regno in mezzo a noi. Questo e’ cio’ che rende la mia vita bella, piena di speranza e gioiosa: questa e’ la ‘buona Novella’ che Gesu’ e’ venuto a portarci e che a tutti vorrei comunicare e donare con la mia semplice esistenza.

Desidero concludere questa lettera con una preghiera a me molto cara: Loderò il Signore finché ho vita, canterò inni al mio Dio finché esisto. il Signore rende giustizia agli oppressi, il Signore dà il pane agli affamati. Il Signore libera i prigionieri, il Signore ridona la vista ai ciechi, il Signore rialza chi è caduto, il Signore ama i giusti, il Signore protegge i forestieri, il Signore sostiene l'orfano e la vedova, ma sconvolge le vie dei malvagi. Il Signore regna per sempre, La vita e’ bella. Si, e’ proprio bella…perche’ Dio e’ l’Amante che ama pazzamente i poveri, i deboli e la nostra fragile umanita’. Buon mese missionario Un affettuoso saluto a tutti, p.Vincenzo Bordo OMI

PS: www.annahouse.or.kr  

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano