Nel torneo nazionale di debate

b_300_300_16777215_00_images_stories_news2015_3763.jpg

Grande affermazione dei ragazzi dell'IISS “Dalla Chiesa” di Montefiascone che alla prima partecipazione nella gara nazionale di Debate, riservata agli studenti degli istituti superiori, hanno letteralmente sbaragliato la concorrenza di altre quindici scuole provenienti da tutt'Italia e si sono piazzati direttamente sul gradino più alto del podio. Il Debate è una nuova disciplina, diffusa e praticata soprattutto nelle scuole del mondo anglosassone, che ripropone in termini di contemporaneità l'antica “ars oratoria” ovvero l'arte di parlare in pubblico, discutere e contrastare dialetticamente le tesi avversarie.

Tutto è iniziato nello scorso anno scolastico quando all'interno dell'Istituto diretto dalla preside Maria Rita Salvi si costituisce la squadra di Debate formata da Marianna Di Russo, Giorgia Radicetti, Valeria Perosillo, Lorenzo Benedettucci, Aurora Rosetto e Silvia Zampetta. I ragazzi partecipano con entusiasmo alle attività, apprendono le tecniche oratorie e sotto la guida esperta di un formatore si impongono nelle prime selezioni.

Quindi la grande occasione: la fase  finale di “We Debate”, tenutasi a Milano il 24 ottobre presso la cascina Triulza nell'ambito di Expo. Si tratta di una competizione oratoria organizzata da "Weworld" e patrocinata da Expo Milano concernente grandi temi di interesse globale e di forte impatto sociale quali: "consumo di carne", "finanza e cibo", "aiuto allo sviluppo", "biotecnologie e salute", "cooperazione internazionale e fame nel mondo".

I ragazzi del Dalla Chiesa, organizzati nella squadra delle ”Mucche lilla”,  sono stati così chiamati a sostenere tesi a favore o contro i temi proposti in “scontri” di grande tensione dialettica. Tutti i componenti della squadra si sono alternati nei ruoli che ogni volta prevedevano: un capitano, due oratori, 3 uditori critici. Tutti hanno sostenuto le tesi assegnate con grinta, determinazione, competenza e conoscenza approfondita delle tematiche, evidenziando ottima capacità argomentativa ed eccellente stile di esposizione, tutte caratteristiche oggetto di valutazione da parte dell'apposita giuria.

La competizione è stata di particolare rilevanza poiché era la prima gara del genere a livello nazionale e il "Dalla Chiesa" è stato il primo istituto del territorio a
cogliere il valore di questa attività che nei prossimi anni diventerà essenziale nelle scuole per formare cittadini attivi e partecipi che sappiano ascoltare, interloquire, approfondire le tematiche e trovare soluzioni. Si tratta con ogni evidenza di competenze trasversali a tutte le discipline scolastiche ed essenziali in ambito lavorativo ed istituzionale, perché il miglioramento sociale dipenderà da come i nostri giovani saranno preparati.

Felicissima la preside Salvi che ha  voluto e sostenuto questa iniziativa: “Oggi al Dalla Chiesa siamo tutti lilla” ci dice, aggiungendo “la società è cambiata e la scuola non deve arretrare di fronte al cambiamento. Noi del Dalla Chiesa, con questa ed altre iniziative, siamo fortemente orientati in questa direzione”.

 

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano