In occasione delal sagra dell'olivo con l'inaugurazione della mostra sui ritrovamenti in loc. La Banditella
Image

In occasione della 52^ edizione della Sagra dell’Olivo di Canino, il primo fine settimana di dicembre vedrà l’apertura al pubblico del “Museo della Ricerca Archeologica di Vulci”, allestito nell’ex Convento di San Francesco, splendido edificio risalente al Quattrocento.

Il museo civico caninese ripropone la storia delle scoperte archeologiche nella città etrusco-romana di Vulci, una delle grandi metropoli del Passato. L’antica città, con le sue ricche necropoli, è stata oggetto di indagini sin dal XIX secolo: alle grandi scoperte vulcenti sono legati i nomi di Luciano Bonaparte, principe di Canino e Musignano ai primi dell’Ottocento, e di Alessandro François, lo scopritore dell’omonima tomba. All’interno del museo i visitatori potranno ammirare, tra le ricostruzioni virtuali e di grande impatto emotivo, anche quella del celebre ciclo di affreschi della Tomba François narrante le gesta di miti grechi e di eroi etruschi, qui riproposto a grandezza naturale.

E’ inoltre prevista per venerdì 7 dicembre l’inaugurazione di una nuova sala dell’esposizione museale, dedicata ai ritrovamenti di un eccezionale contesto archeologico: il deposito votivo “della Banditella”, dal quale proviene materiale di notevole interesse risalente ad un periodo tra gli inizi del IX e quelli del VII secolo a.C.

Grazie ad una collaborazione tra Mauro Pucci, Sindaco di Canino; Sergio Caci, sindaco di Montalto di Castro – i comuni all’interno dei quali ricade l’area del Parco Naturalistico Archeologico di Vulci- e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale, l’apertura del Museo diretto dalla Dottoressa Anna Maria Conti, vedrà impegnati oltre ai volontari di Canino, anche la Mastarna srl, ente gestore del Parco. Ed è proprio presso il Laboratorio di Restauro e Diagnostica gestito dalla Mastarna srl, che alcuni dei materiali di prossima esposizione, sono stati sottoposti a nuovi interventi di pulitura e restauro. Sempre nel territorio comunale di Canino, fino al 31 Dicembre, sarà ancora possibile ammirare la Mostra “La Sfinge” nel Museo del Castello della Badia di Vulci.

Il “Museo della Ricerca Archeologica di Vulci” di Canino sarà aperto nei giorni 1-2, e 6-9 Dicembre, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00.

 

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano