Il pittore Franco de Courten ha presentato la sua ultima collezione "Giardini" all'interno del suggestivo ambiente della Cannara a Marta.
Una delle opere di Franco de Courten

Venerdi 2 giugno Franco de Courten ha presentato la sua collezione di quadri "Giardini" all'interno di uno dei più bei giardini privati della nostra provincia: quello dei signori Mirella e Massimo Faggiani.
L'ambiente è quello della Cannara di Marta una antica peschiera di anguille di origine medievale situata lungo il corso del fiume Marta a poca distanza dalla sua sorgente: il Lago di Bolsena. Attorno e lungo le rive è stato realizzato un giardino che oggi conta oltre 3000 essenze, ognuna riconosciuta con il suo nome latino. Tra queste vi è un Taxodium Disticum, una piccola collezione di magnolie, viburni, salici e rose e rose, oltre ad un secolare pino marittimo e lunghi scuri cipressi e rose.
La figuratività latente nell'astrattismo di de Courten esplode in "Giardini", nella sua ultima collezione trionfa la linea curva ed un vitale disordine nato soprattutto dal desiderio di procurarsi un'esperienza pittorica del tutto nuova.
 

Scorcio del giardino della Cannara a MartaScorcio del giardino della Cannara a Marta

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano