Diffusi i dati sulla natalità e mortalità delle imprese registrate presso la Camera di Commercio di Viterbo.
Image

L’economia della Tuscia tiene, ma c’e ancora molto strada da fare”. È questo il primo commento di Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo all’indomani della diffusione dei dati di Movimprese sulla natalità e mortalità delle imprese registrate nel 2005 presso gli Enti camerali.
In particolare per la Tuscia l’anno appena trascorso si è chiuso facendo registrare 2.425 nuove imprese iscritte e 2.161 cessazioni, generando un tasso di crescita complessivo pari allo 0,7%. Dato questo che se considerato al netto dell’agricoltura, più correttamente dal punto di vista economico, produce un valore del 2,3%, lo stesso riscontrato nel 2004.

  Tra i settori economici si evidenziano alcune importanti differenziazioni. Bar e ristoranti (soprattutto) e alberghi si distinguono con una performance del +6%. Rilevante anche il dato dei servizi alle imprese con una variazione annua del +5,1%, dovuta per lo più alle attività immobiliari, al noleggio di attrezzature e ad attività professionali.
Continua l’importante progresso, già evidenziato negli ultimi anni, anche delle costruzioni (+3,8%), dei trasporti, magazzinaggio e comunicazioni (+2,6%), dell’intermediazione monetaria e finanziaria (+1,9%) e del commercio (+1,5%).
Per le attività manifatturiere, dopo il calo dello scorso anno, si è manifestato nuovamente un segno più, anche se piuttosto limitato se confrontato agli altri settori (+0,5%). All’interno di questo macrosettore i risultati positivi riguardano: la fabbricazione di macchine ed apparecchi meccanici (+3,4%), l’industria alimentare e delle bevande (+2,0%), e l’industria del legno (+1,9%). Con il segno meno, invece, la lavorazione di minerali non metalliferi (-4,5%).
Da registrare il tasso negativo per l’agricoltura (-1,6%), a causa delle cancellazioni di imprese individuali dovute a ragioni di natura amministrativa e a qualche accorpamento d’azienda.

Se si analizzano i dati per forma giuridica, c’è da evidenziare gli importanti risultati delle società di capitale, che si confermano come le più dinamiche con un tasso di crescita pari al +7,8%, mentre nel 2004 era del 6,8%. Risultato positivo anche per le società di persone, con un +1,2%. A queste rilevazioni positive si contrappongono le flessioni fatte registrare dalle imprese con diversa forma giuridica (-1,7%) e dalle imprese individuali (-0,1%), nonostante l’elevato numero di iscrizioni di extracomunitari che, sempre più numerosi si rivolgono, nella Tuscia, al lavoro autonomo.

La modifica della struttura dell’imprenditoria provinciale – spiega Palombella – sembra aver subito un’ulteriore accelerazione nell’ultimo anno, dove accanto ad una crescita numerica costante, si registra in maniera sempre più accentuata un progresso qualitativo delle imprese viterbesi”.
Un indicatore di questo trend è dato dal numero di società di capitali, il cui tasso di crescita è in continuo aumento e, nell’ultimo quinquennio, ha prodotto una crescita complessiva del 33%, portando il peso percentuale di questa forma giuridica sul totale delle imprese al 9,2%.
Un dato confortante – prosegue il presidente della Camera di Commercio – che tuttavia è ancora distante dalla media nazionale che vede le società di capitale hanno un peso del 18,5% sul totale delle imprese. Questo sta ad indicare certamente una propensione alla crescita che però necessita di essere accompagnata con infrastrutture e servizi adeguati”.
 
 

Confronto storico delle imprese registrate, per forma giuridica, degli anni considerati:

valori assoluti e distribuzione percentuale

FORME GIURIDICHE

Numero di imprese

Var. %

Pesi percentuali

2000

2005

2000

2005

Ditte individuali

28.794

27.895

-3,4%

74,7%

70,9%

Società di persone

6.273

6.720

6,7%

16,3%

17,1%

Società di capitali (spa, srl, sapa)

2.415

3.602

33%

6,2%

9,2%

Altre forme

1.063

1.115

4,7%

2,8%

2,8%

Totale

38.545

39.294

1,9%

100,0%

100,0%

 

 

Numerosità delle imprese nella provincia di Viterbo

Descrizione attività

Registrate

2005

Registrate

2004

Saldo

Variazione %

Agricoltura,caccia e silvicoltura

14.702

14.939

-237

-1,6

Pesca,piscicoltura e servizi connessi

81

78

3

3,8

Estrazione di minerali

62

59

3

5,1

Attività manifatturiere

2.758

2.745

13

0,5

Prod. e distrib. energ.elettr.,gas e acqua

11

11

0

0,0

Costruzioni

4.654

4.484

170

3,8

Comm. ingr.e dett.;rip.beni pers.e per la casa

8564

8.435

129

1,5

Alberghi bar e ristoranti

1502

1.417

85

6,0

Trasporti, magazzinaggio e comunicazione

796

776

20

2,6

Intermediaz.monetaria e finanziaria

549

539

10

1,9

Attività immob.,noleggio,informat.,

ricerca

1.787

1.701

86

5,1

Istruzione

80

79

1

1,3

Sanita' e altri servizi sociali

95

95

0

0,0

Altri servizi pubblici,sociali e personali

1.192

1.181

11

0,9

 

Imprese non classificate

2.461

2.475

-14

-0,6

TOTALE

39.294

39.014

280

0,7

 

Temi

Gli Etruschi
Gli Etruschi
I Farnese
I Farnese
Canino
Canino
Luciano Bonaparte
Luciano Bonaparte

 

Interventi
Interventi
Personaggi
Personaggi
Tuscia
Tuscia
Calendario di Lucrezia
Calendario di Lucrezia

 

Antropologia
Antropologia
Teatro
Teatro
Tuscia vista dal cielo
Tuscia vista dal cielo
Artisti
Artisti

 

Primo piano