Il cabreo Bartolomei di Canino

Scritto da Redazione Visite: 566
b_300_300_16777215_00_images_stories_news2018_4023.jpg

Presentazione il 15 dicembre a Canino presso l'Arancera

Una ricca e potente famiglia di Canino, che per secoli ebbe come centro dei suoi affari proprio questo Comune e dove tanti suoi membri occuparono gli scranni più alti delle magistrature civiche, scompare dalla vita pubblica ed economica locale dopo che i due fratelli Angelo e Andrea realizzarono l’inventario dei loro beni sotto forma di Cabreo: correva l’anno 1695.

 

Il Cabreo Bartolomei è un documento di grande importanza che in un colpo solo ci ha fatto scoprire particolari inediti sulla storia, sulla società e sull’urbanistica di Canino, in primo luogo l’esistenza di questa famiglia che da secoli non è più annoverata tra quelle presenti nel paese.

Inoltre rappresenta un unicum sia per il periodo in cui è stato realizzato, sia per la committenza che lo richiese ed anche per il contesto sociale ed economico in cui si formò. I Cabrei erano degli atti complessi attraverso i quali si descrivevano, misuravano e disegnavano terreni e fabbricati e dunque, prima dell’invenzione della fotografia ci hanno mostrato come fosse il paesaggio agrario e urbano dei luoghi in essi rappresentati.

La sua scoperta ha contribuito a ricostruire l’antico tessuto urbano attraverso i prospetti dei tanti palazzi, botteghe, magazzini e stalle possedute da questa famiglia ed ancora oggi perfettamente riconoscibili, come nel caso del loro palazzo.

Tra le tante novità che emergono dallo studio di questo Cabreo, spicca il ritrovamento delle antiche unità di misura caninesi che per secoli sono state utilizzate per valutare le lunghezze o le superfici, e che servirono all’agrimensore Salustro Farina per stabilire i confini delle proprietà dei Bartolomei, nonché la loro estensione.

Tutto ciò ci ha permesso di scoprire la misura della “Canna caninese”, l’antica unità di misura lineare, ma anche dello “Staio” e della “Soma” utilizzate per misurare le superfici.

Un insieme di importanti conoscenze emergono da queste pagine e che saranno sicuramente utili a quanti, oggi o domani, vorranno indagare sulla storia di Canino.